Sab. Giu 15th, 2024

Tanto per iniziare, meglio sapere fino a subito che l’età è annoverata tra i principali fattori di rischio delle patologie cardiovascolari cioè quelle che colpiscono cuore e arterie che hanno il compito di distribuire il sangue ossigenato in tutto l’organismo. In sostanza, significa che invecchiando aumenta la probabilità di sviluppare patologie a carico del sistema cardiovascolare, uno dei più importanti dell’intero organismo.

L’infarto cardiaco

La principale patologia cardiologica è sicuramente l’infarto cardiaco o del miocardio. La maggior parte delle persone anziane ha già avuto un infarto o è stato sottoposto a degli interventi per prevenire l’evento più traumatico che spesso risulta fatale. Alcuni di questi interventi possono essere l’installazione di un bypass o di stent aortici che assicurano un afflusso di sangue migliore al cuore evitando all’ostruzione delle arterie per colpa del colesterolo. Grazie all’intervento di un valido geriatra a domicilio è possibile tenere sotto controllo patologie di questo tipo e prevenirne l’aggravamento. Infatti, alla comparsa di primi sintomi, il geriatra indirizza subito al pronto soccorso più vicino. Per info e / o prenotazioni, vai su www.geriatraadomicilioroma.it

Altre patologie cardiovascolari

Se da una parte l’infarto cardiaco è la principale patologia cardiovascolare, non è però l’unica esistente. Infatti, soprattutto le persone anziane, presentano altri problemi collegati al muscolo cardiaco. Purtroppo, è comune che chi non ha avuto un infarto cardiaco presenta comunque delle problematiche che colpiscono il cuore perciò sono importanti da riconoscere per trattarle al meglio non solo con farmaci ma anche con uno stile di vita più attento.

Altre patologie importanti da conoscere sono l’ipertensione alta cioè la pressione che presenta dei valori più alti del normale a cui aggiungere la miocardite cioè un’infiammazione del cuore. Le aritmie rappresentano sostanzialmente un problema legato a un ritmo cardiaco irregolare che provoca sofferenza del muscolo e affaticamento generale. Anche la trombosi venosa profonda va inclusa tra le patologie cardiovascolari poiché provoca la formazione di trombi che dalle gambe risalgono verso il cuore andando ad ostruire le arterie, diventando una causa di infarti cardiaci che bloccano il cuore.

Di Grey